La rubrica del medico


 

La Tripanosomiasi americana

La tripanosmiasi americana o malattia di Chagas è una malattia parassitaria ad andamento cronico causata da un protozoo flagellato, Tripanosoma cruzi, descritta per la prima volta in Brasile all’inizio di questo secolo e tuttora ampiamente diffusa nel continente latino americano.

Leggi tutto...

Le parassitosi intestinali: le protozoosi (amebiasi e giardiasi)

Le parassitosi intestinali costituiscono un importante problema di salute pubblica, in particolare nei paesi in via di sviluppo, dove il basso livello socio-economico, la scarsa igiene e il clima ne favoriscono la diffusione. 

Leggi tutto...

La rubrica del medico - La neurocisticercosi

La neurocisticercosiLa neurocisticercosi (l’infestazione del sistema nervoso centrale da parte degli stadi larvali, o cisticerchi, di Taenia solium) costituisce la più frequente malattia parassitaria neurologica dell’uomo. Molto comune in America Latina, Asia e Africa, la neurocisticercosi viene diagnosticata con frequenza crescente anche nei Paesi occidentali come conseguenza dell’aumento dei viaggi internazionali, della migrazione da regioni a elevata endemia e del più largo impiego di metodiche neuroradiologiche e immunologiche, che ne hanno migliorato la possibilità di diagnosi.Nel ciclo di trasmissione usuale, l’uomo acquisisce l’infestazione intestinale (teniasi) con l’ingestione di carne di maiale cruda o poco cotta contenente i cisticerchi di T. solium. Il verme adulto si sviluppa nel piccolo intestino, producendo le proglottidi che originano dalla porzione terminale dello scolice.

Leggi tutto...

Rubrica del medico - Epatite A

Rubrica del medico Epatite A: una malattia tornata di moda

L’epatite A è una malattia ubiquitaria, sporadica, che può avere diffusione epidemica all’interno di comunità chiuse o in aree a basso sviluppo igienico-sanitario; è frequente anche in Italia. La trasmissione avviene per ingestione di acqua o alimenti (verdure, molluschi) contaminati da feci umane infette. La malattia ha decorso autolimitante. L’HAV è responsabile approssimativamente del 40 per cento dei casi di epatite virale. Il virus viene trasmesso principalmente tramite via oro-fecale. Può causare epidemie per contaminazione fecale del cibo (specialmente nel caso di molluschi) o acqua infetta o, sporadicamente, attraverso contatti oro-anali diretti e indiretti. 

Leggi tutto...

Rubrica del Medico - Febbre Gialla

FEBBRE GIALLA: una infezione prevenibile con la vaccinazione

La febbre gialla è una malattia virale di gravità variabile, anche mortale, causata dal virus amarillico, un arbovirus, virus a RNA del genere dei Flavivirus, membro della famiglia delle Flaviviridae trasmesso dalla puntura di zanzare infette, le Aedes Aegypi.La febbre gialla si colloca tra il 15° parallelo Nord e il 10° parallelo Sud in America e in Africa. Non c'è in Asia, benché vi siano i potenziali vettori.L'incidenza è imprecisata perché la maggior parte dei casi è subclinica o non è segnalata, verificandosi in aree geografiche remote. L'OMS stima che si verifichino 200,000 casiall'anno solo in Africa (100-200 casi all'anno in Amazzonia). L'area geografica interessata dalla febbre gialla è in espansione, soprattutto in Africa, in zone dove era considerata eradicata (es. Africa orientale e meridionale). In Africa la trasmissione avviene principalmente nelle zone di savana dell'Africa centrale e occidentale, durante la stagione delle piogge, con saltuarie epidemie in zone urbane e in villaggi. Più raramente interessa le zone di foresta equatoriale.Dopo una campagna di eradicazione dell'Aedes aegypti negli anni trenta, la febbre gialla urbana era diventata rara in Sud America, ma a causa del degrado socio-economico ed ecologico degli ultimi anni, queste zanzare hanno recentemente rioccupato buona parte delle aree dalle quali erano state eliminate e il rischio potenziale di epidemie urbane è aumentato. Molto raramente si hanno casi di febbre gialla nei turisti e nei viaggiatori.

Leggi tutto...

Rubrica del medico - Le malattie infettive legate all'acqua

acqua

 
Le malattie infettive legate all'acqua
Nella foto, un pozzo per essere umani e animali in Burkina Faso
 

Leggi tutto...

Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.