Lasciti testamentari

Con il patrocinio di
Consiglio Notarile di Brescia
Presidente Notaio Enrico Lera

Perché scegliere di fare testamento

Il testamento per lasciare al mondo il tuo futuro.

Il testamento quale atto di coerenza per tramandare il tuo impegno, i tuoi ideali.

Il testamento per continuare a condividere con chi verrà dopo di te il senso dell’amore.

Il testamento per continuare a donare vita.

Perché un lascito a MMI

Con il tuo lascito testamentario a MMI, potrai continuare a donare vita a tutti quei bambini, alle loro mamme o a tutte le popolazioni che vivono in uno stato di povertà estrema, per il tramite dei nostri progetti socio-sanitari nei Paesi a risorse limitate.

Con il tuo lascito testamentario, potremo ulteriormente lottare contro la malnutrizione e tutelare la salute materno-infantile (ad esempio, mediante programmi di vaccinazioni e di prevenzione, supporto alimentare all’infanzia, riqualificazione delle strutture sanitarie locali, formazione di operatori sanitari in loco).

Puoi destinare il tuo lascito ad un progetto o ad un Paese specifici.

Cos’è un lascito

Un lascito consiste in una disposizione testamentaria che può essere o a titolo universale (istituzione di erede) o a titolo particolare (istituzione di legatario).

Esente imposte di successione

Un lascito testamentario a MMI, in quanto associazione non lucrativa di utilità sociale (ONLUS), non ha costi ed è esente da imposte di successione in base al DL. N. 460 del 4/12/1997.

Cos’è il testamento?

Il testamento è un atto con il quale ciascuno può disporre, per il tempo in cui avrà cessato di vivere, delle proprie sostanze. E’, quindi, un atto di responsabilità nei confronti dei tuoi familiari, specialmente nel caso di assenza di eredi diretti (coniuge, figli).

Erede

Persona che è chiamata a succedere in tutti i beni, diritti e obblighi o in una quota dei medesimi.

Legatario

Persona che beneficia di una disposizione che attribuisce beni o diritti a titolo particolare.

Quota legittima

Porzione di eredità che spetta per legge ai legittimari (coniuge, figli e, in assenza di questi ultimi, genitori).

Quota disponibile

La parte rimanente di eredità una volta sottratta la quota di legittima.

Come fare testamento e forme di testamento

Le forme ordinarie di testamento previste dalla legge sono il testamento olografo, il testamento pubblico (o per atto di notaio) ed il testamento segreto.

Il testamento olografo è la forma più semplice e comune di testamento e, nello stesso tempo, la più riservata in quanto nessuno viene a conoscenza nè del contenuto nè dell'esistenza del testamento: esso deve essere scritto per intero, datato e sottoscritto di pugno dal testatore. Elementi essenziali:

  • Redatto direttamente di proprio pugno
  • Data e firma di proprio pugno
  • No computer, no macchina da scrivere, no dettato da altri
  • Può essere revocato solo se sia espressamente previsto nel testamento successivo o la disposizione successiva sia in contrasto con la precedente
  • svantaggi: possibilità di smarrimento, soppressione, alterazione, falsificazione, impugnativa per autenticità di scrittura, ecc

Nel testamento pubblico o per atto di notaio il contenuto dell'atto rimane rigorosamente segreto per tutta la vita del testatore. Elementi essenziali:

  • Redatto dal notaio
  • Presenza di due testimoni
  • Può essere revocato allo stesso modo del testamento olografo
  • Maggiore precisione nel rispetto delle norme e tutela delle volontà del testatore anche nei confronti dei legittimari
  • Obbligo di pubblicazione da parte del notaio
  • Certezza sull'identità dell'autore

Il testamento segreto è una forma scarsamente utilizzata pur cumulando i vantaggi del testamento olografo (segretezza del contenuto) con quelli del pubblico (intangibilità dell'atto). Elementi essenziali:

  • Redazione, anche da parte di terzi, delle volontà testamentarie
  • Sottoscrizione della scheda testamentaria così redatta da parte del testatore
  • Consegna della scheda al Notaio alla presenza di due testimoni
  • Può essere revocato oltre che nello stesso modo del testamento olografo anche mediante il solo ritiro della scheda depositata presso il notaio

Chi può fare testamento

Chiunque abbia compiuto la maggiore età, non sia interdetto e sia capace di intendere e volere.

Cosa è possibile lasciare

Nel proprio testamento, si possono lasciare:

  • Beni mobili (gioielli, quadri, opere d’arte)
  • Beni immobili (appartamento, terreno, edificio) in Italia e all’estero
  • Somme di denaro, azioni e fondi di investimento
  • Benefici di polizze, TFR ecc.

Cosa è possibile chiedere

  • Apposizione di targhe ad memoriam
  • Celebrazioni di messe o suffragi
  • Altro

Contattaci

Se vuoi parlarne direttamente con noi o per avere informazioni contatta Monica Franchi, scrivendole a monica.franchi@medicusmundi.it oppure chiamandola al numero di cellulare privato 339 7534972.

Se vuoi avere informazioni direttamente da un notaio, contatta il Consiglio Notarile di Brescia che ti darà il nome di un referente di fiducia il quale presta la sua disponibilità a titolo benevolo.

pdf Scarica il PDF

Consiglio Notarile di Brescia

Via Ugo La Malfa, n° 4
25100 Brescia
Tel. +39 030 22 24 15 - Fax +39 030 22 62 22
consigliobrescia@notariato.it
ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO
Dal Lunedì al Venerdì dalle 9:00 alle 12:30
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.